RSS

Giunge a Cagnano l’urna cineraria di Antonio La Porta

10 Ago
Oggi, 10 agosto 2010, alle ore 12.30 circa al cimitero di Cagnano Varano, in un cantuccio del loculo materno, è stata messa a dimora la piccola urna contenente le ceneri di Antonio Salvatore Libero La Porta. Cullato nell’ultimo viaggio Roma-Cagnano tra le braccia della moglie Emilia, il nostro poeta e narratore è infine ritornato alla sua terra per l’eternità
 
Alla presenza dei familiari (moglie, figli, nipoti, sorella, cugini e altri parenti), nonché di amici, ho dato lettura di una delle sue produzioni poetiche: Due novembre.
 
Versi liberi che trattano i temi del rapporto tra vivi e morti, della caducità delle cose, del senso dei sepolcri.
 
Una poesia che canta i cipressi, "le antenne" che captano i sospiri dei defunti e li trasmettono a chi è in grado di sintonizzarsi con essi, così ascoltando le "celesti melodie", suoni e senzazioni che non è agevole spiegare con "parole umane".
 
Due novembre
I cipressi
sono le antenne dei morti.
   Nei cimiteri,
immense casse armoniche fiorite,
essi aerei captano i sospiri
che trasuda la terra
e al vento li trasmettono.
Sintonizzando l’anima sull’onda
ultraterrena, i cuor pietosi ascoltano
 i messaggi che a noi mandano i morti.
   Tra l’arche e i simulacri un dolce pianto
si leva, un trepido sussurro, un canto
di nostalgia soffuso e di tristezza;
d’inappagati desideri parla,
di speranze, d’amor, d’affetti cari
ormai perduti, e tutto
è un anelar frenetico alla vita.
   Parole umane non diranno mai
quel che si prova allor, con quella musica
siderea, impalpabile, soave,
che ti conquista l’anima, e ti culla
sull’onde del passato e del futuro,
ti fa scordar gli affanni, e delle carni
ti spoglia e dei peccati. Oh, si, credete,
celesti melodie al ciel rapisce
chi dei cipressi assimila i sospiri!
 
Roma, 1956
Antonio salvatore Libero La Porta
24 gennaio 1928-25 luglio 2010
 
 
Falcare, Cagnano Varano 6 maggio 2009, cena – post convegno sulla grotta di san Michele di cagnano con il signore Antonio la Porta, la moglie Emilia, il dirigente A. scalzi, l’ex dirigente Michele l’Arienzo, l’ex maestro Antonio Guida, il tesoriere della Proloco Cagnano Giovanni Columpsi.
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10 agosto 2010 in notizie di cronaca

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: