RSS

Inaugurato il secondo lotto dell’IISS “De Rogatis” sede di Cagnano Varano

30 Mar

 

Inaugurato il secondo lotto dell’IISS “De Rogatis” sede di Cagnano Varano

 

Il 27 marzo, alle ore 18,30, inizia la cerimonia di inaugurazione del secondo lotto dell’IISS “De Rogatis” sede di Cagnano Varano. Il presidente della provincia Carmine Stallone consegna le chiavi al dirigente Antonio Scalzi nella splendida aula magna, alla presenza di diverse centinaia di cittadini: studenti, genitori, docenti, dirigenti, personale ATA, rappresentanti delle autorità provinciali e comunali, tutti visibilmente soddisfatti.

 

  

 

 

Un edificio che rende orgogliose le maestranze, che gratifica soprattutto i giovani studenti liceali che lo frequentano e che rende soddisfatti quelli che in passato hanno   sofferto e si sono impegnati per avere una scuola in cui poter coltivare l’intelligenza, l’affettività e la socialità in sicurezza.

Tra i relatori sono il dott. Nicola Tavaglione, sindaco di Cagnano Varano e ass. alla Provincia, la prof. ssa Palma De Simone, assessore comunale alle politiche educative, l’architetto G. Iovane, Emanuele Sanzione, in qualità di rappresentante degli studenti.

Intervengono anche il reverendo don Salvatore Ranieri, che benedice lo stabile, e, in chiusura, il Quintetto Papageno, che allieta la serata con musiche di Mozart e Beethoven. Dietro le quinte è l’organizzatore, il vicario, prof. Luigi De Luca.

Una scuola che è costata sacrifici e impegno da parte di tutti i cagnanesi e che ha richiesto tempi lunghi – precisa Emanuele Sanzione – e che ci consente di lavorare tranquilli. Il suo pensiero va ai bambini di San Giuliano, che hanno perso al vita proprio a causa della struttura precaria che li ospitava.

“Una scuola fatta in tempi giusti – considera orgoglioso il dott. Carmine Stallone e visibilmente commosso – sia per la festosa accoglienza, sia perché è alla fine del suo mandato e non per sua volontà-. Una scuola concepita dalla A alla Z. Quando, nel 2003, ebbi la fortuna di iniziare quest’avventura, il primo pensiero è andato ai bambini di San Giuliano di Puglia e ho cercato di dotare le scuole di quelle comodità necessarie e soprattutto della sicurezza, in modo che potessero studiare con serenità”.

Un edificio dalle grandi potenzialità: spazi immensi e impianti tecnologici all’avanguardia.   “Siamo orgogliosi e fieri di questa scuola, super dimensionata rispetto alle esigenze, una scuola da riempire di nuovi indirizzi, anche per evitare il pendolarismo di molti studenti più versati per gli indirizzi tecnici” – riflette il sindaco.

Una struttura invidiabile di cui presentiamo alcune cifre e una foto, partecipate dall’architetto G. Iovane, co-progettista insieme all’ingegnere Matteo Stefania. La scuola occupa una superficie lorda di circa 1800 mq e si sviluppa su tre livelli fuori terra, l’aula magna una superficie di circa 310 mq . ;

 

Il piano terra ospita:

                        la biblioteca                          155 mq

                        laboratorio di chimica            180 mq

                        il laboratorio di fisica             195 mq

                        l’aula magna                         285 mq

     spazi amministrativi             200 mq.

 

Il primo piano ospita:

                        laboratori per circa            310 mq

                        aule didattiche per circa     500 mq

                        spazi comuni per circa       700 mq

 

 

Il secondo piano è gemello del primo. Il primo stralcio dei lavori è stato realizzato dalla ditta SECCIA, di Barletta; il secondo dall’ITIS Global Service di Foggia.

L’amministrazione provinciale ha impegnato in questa opera la ragguardevole somma di € 3.400.000,00 così distribuita: 1° stralcio  € 1.100.000,00, 2° stralcio € 2.300.000,00.

Queste somme hanno consentito la realizzazione di tutta la struttura con gli spazi sommariamente elencati; ma ancor di più hanno consentito di dotarla di impianti tecnologici all’avanguardia: videosorveglianza ed impianto informatico.  Iovane conclude il suo intervento partecipando l’idea di dover “strizzare un occhiolino all’università perché possa investire nella ricerca sul nostro territorio”.

L’assessore comunale alle politiche educative traccia per grandi linee il percorso travagliato della scuola superiore di Cagnano Varano, arrivata, in ogni caso, tardi: gli anni dell’istituto sperimentale (1974- 1980), quelli dell’istituto magistrale, sezione staccata di San Giovanni Rotondo, preside il prof. Muscarella, l’istituzione dei licei socio-psico-pedagogico e linguistico (sperimentazione Brocca), sezione staccata dell’istituto Superiore “Generoso De Rogatis”, diretti dal 1997 dal prof. Antonio Scalzi. Ricorda la struttura angusta, che ha ospitato negli anni passati gli studenti, la quale – grazie all’impegno degli studenti e dei docenti – è stata, comunque, in grado di promuovere persino delle eccellenze.

La condizione deprecabile degli spazi non ha ostacolato neanche la crescita della popolazione scolastica, che sfiora le trecento unità [16 classi] – puntualizza il prof. Scalzi – numero che sicuramente continuerà a lievitare con il consenso delle famiglie di Cagnano Varano e di quegli studenti dei paesi limitrofi che si sentiranno inclinati verso gli indirizzi dei licei pedagogico e linguistico.

Il dirigente si augura, inoltre, che venga al più presto approvata la sperimentazione dell’indirizzo bio-tecnologico, progetto approntato qualche anno fa, al fine di soddisfare le esigenze di una parte della popolazione e di rispondere alle vocazioni del territorio. Invita, infine, caldamente gli studenti a prendersi cura della struttura, ad utilizzarla al meglio, a rispettarla.

Studenti, docenti e famiglie si augurano, intanto, che al più presto i grandi vani da adibire a laboratorio si dotino degli strumenti necessari affinché la scuola possa meglio esercitare la sua funzione di laboratorio culturale in grado di promuovere conoscenze, abilità e competenze, di dare espressione alla creatività dei giovani, di catalizzare le energie positive “dentro” e “fuori” l’istituzione, di essere punto di  riferimento della società, luogo di crescita e confronto, risorsa efficace per arginare le miserie e il disagio sociale.

 

 

 

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 marzo 2008 in notizie di cronaca

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: